crisi siriana

 Inchiesta, dicembre 2011 - E’ certo che con l’asse Russia, Cina, Iran, Siria, Libano si allineeranno gli altri Stati del “BRICS”, e i complotti in corso o in gestazione saranno come un colpo di spada nell’acqua e che, al posto del “Grande Medio oriente” pianificato dagli USA, c’è un “Nuovo Medio Oriente”, all’opposto di quello auspicato, che sorgerà da un altro ordine mondiale, fondato su altre regole, altri principi! (nella foto, summit della Lega araba)

Leggi tutto: Gli Stati arabi, ostaggio della loro "Lega" - parte quarta

Write comment (0 Comments)

 Inchiesta, dicembre 2011 - Ecco che la Russia interviene mettendo in guardia contro ogni velleità di destabilizzazione o di guerra contro la Siria e allo stesso tempo annuncia la sua opposizione ad ogni ingerenza straniera negli affari di questo paese.  E lo fa sul serio, impegnando la sua armada dissuasiva nella regione per “impedire una guerra dalle gravi conseguenze”. Lavrov mette anche in guardia contro un linguaggio fatto di “avvertimenti e minacce” nei confronti della Siria (nella foto, Sergey Lavrov)

Leggi tutto: Gli Stati arabi, ostaggio della loro "Lega" - parte terza

Write comment (0 Comments)

 Inchiesta, dicembre 2011 - E’ stato messo in moto un mostruoso dispositivo di indottrinamento e di azioni psicologiche, per mezzo delle emittenti occidentali e di quelle delle petromonarchie, vale a dire Al-Jazeera e Al-Arabia. Il loro martellamento mediatico ha disorientato perfino i più avvertiti. Molti si sono fatti convincere dal loro intrigo mediatico che ha legittimato la Lega dello spregevole Amr Moussa...

Leggi tutto: Gli Stati arabi ostaggio della loro "Lega" - parte seconda

Write comment (0 Comments)

 Inchiesta, dicembre 2011 -  Fin dalla sua creazione nel 1945 da parte di sette paesi arabi, tra cui la Siria, la “Lega degli Stati arabi” ha come obiettivo quello di unificare la “nazione araba”, di difendere gli interessi degli Stati membri, di fronteggiare ogni ingerenza delle potenze straniere nella regione. Ma le divisioni sono tante che le sue azioni ed iniziative, anche di pace, producono nel migliore dei casi effetti modesti...

Leggi tutto: Gli “Stati arabi”, ostaggio della loro “Lega” (parte prima)

Write comment (0 Comments)
 Siria, novembre 2011 - Nel suo ruolo di negoziatore e facilitatore tra il governo siriano e l’opposizione internazionale, la Turchia potrebbe fare molto, ma provocare la Siria alla frontiera, impartire lezioni a Bashar al Aassd come se fosse il governatore di una provincia ribelle dell’epoca ottomana  e sostenere quelli che uccidono i cittadini siriani non è certo un buon metodo (nella foto, Bashar al-Assad e Recep Tayyip Erdogan)

Leggi tutto: La Turchia ha delle mire sulla Siria: si prepara una nuova guerra

Write comment (0 Comments)
Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2018