crisi siriana

 

ProfileCrisi siriana, novembre 2015 - I Russi stanno tenendo la rotta, e la manterranno anche in caso di una grave sconfitta. E anche un crimine come l’attentato contro il volo 9268 non li distoglierà dal loro vero obiettivo: aiutare Siriani, Iracheni e Iraniani a sconfiggere Daech (nella foto, il presidente Putin)

Leggi tutto: L’intervento della Russia in Siria, un’analisi fondata sui dati di fatto

Write comment (1 Comment)

 

ProfileCrisi siriana, novembre 2015 - Nonostante i recenti attacchi terroristi, ancora non si vede l’elaborazione di politiche a lungo termine, capaci di impedirne altri (nella foto, miliziani di ISIS)

Leggi tutto: Perché lo stato di emergenza e le misure di alta sicurezza non riusciranno a fermare Daech

Write comment (1 Comment)

 

ProfileCrisi siriana, 8 novembre 2015 - Sia o non sia collegata direttamente alla guerra in Siria, non c’è dubbio che la catastrofe del Volo Kogalymavia 9268 è stata l’evento principale della settimana scorsa. Ribadirò solo la mia personale conclusione, che questa tragedia non influenzerà le operazioni russe in Siria e non muterà la situazione politica all’interno della Russia...

Leggi tutto: Quinta settimana dell’intervento militare russo in Siria: i Russi si trincerano

Write comment (0 Comments)

 

ProfileCrisi siriana, novembre 2015 - Direi che, almeno fino ad oggi, la Russia ha ottenuto diversi risultati importanti col suo intervento in Siria. Ma più importante ancora è che ha costretto gli Stati Uniti ad accettare una conferenza cui è stato invitato anche l'Iran

Leggi tutto: Quarta settimana dell’intervento russo in Siria. Analisi della Dichiarazione di Vienna

Write comment (0 Comments)

 

ProfileCrisi siriana, ottobre 2015 - L’offensiva russa in Siria è ancora in pieno sviluppo ed è difficile fare un bilancio di quel che davvero accade e della sua efficacia. Nell'articolo che segue, si esaminano le opzioni che si offrono ai protagonisti della vicenda: Daech, gli Stati Uniti e la Russia (nella foto, Putin e Obama)

Leggi tutto: Seconda settimana di intervento militare russo in Siria

Write comment (0 Comments)

 

ProfileCrisi siriana, ottobre 2015 - In qualsiasi modo dovesse risolversi questa crisi, l’Occidente, l’Europa e la Francia ne usciranno fortemente discreditati e la loro influenza politica ed economica ne sarà ridimensionata (nella foto, incidenti a piazza tahrir, al Cairo)

Leggi tutto: Rivoluzioni inutili e interventi caotici

Write comment (1 Comment)

 

ProfileCrisi siriana, ottobre 2015 - La crisi siriana e lo scontro di interessi in corso erano assolutamente prevedibili da tempo. Brandom Smith lo aveva già scritto in un suo articolo del 2010. Torna oggi sull'argomento, per fare il punto e delineare scenari ancora più scoraggianti...

Leggi tutto: Crisi siriana, e poi?

Write comment (0 Comments)

 

Leggi tutto: Gli Stati Uniti si aggrapperanno al salvagente lanciato da Putin?

Write comment (0 Comments)

 

ProfileCrisi siriana, settembre 2015 - L’alternativa per gli Stati Uniti e i loro alleati è di utilizzare lo Stato Islamico per creare un altro Afghanistan, un altro pantano per le truppe russe che vi sono state dislocate. Ma bisognerà allora fronteggiare simili eventuali conseguenze: un altro 11 settembre (nella foto, un manifestante a Damasco che ringrazia la Russia per il suo impegno militare)

Leggi tutto: La Russia manda le sue truppe in Siria

Write comment (2 Comments)

 

ProfileCrisi siriana, settembre 2015 - Nonostante i dubbi e le smentite, la Russia avrebbe deciso una ambiziosa espansione della sua presenza in Siria, probabilmente per ribaltare la situazione in questo paese dilaniato dalla guerra. La piccola e vecchia installazione di riparazione navale russa a Tartus sarà ingrandita, mentre Jable, vicino a Lattakia, diventerà una base aerea e una vera e propria base navale russa nel Mediterraneo (nella foto, l'admiral Kuznetsov, della marina russa)

Leggi tutto: I Russi in Siria. Alea iacta est

Write comment (1 Comment)

 

ProfileCrisi siriana, settembre 2015 - Sembra che attualmente certe sfere governative parigine siano attivamente impegnate nella ricerca di una giustificazione legale o qualche base giuridica ad una aggressione francese contro la Siria. Non le troveranno (nella foto, il presidente Hollande in una posa patetica)

Leggi tutto: La Francia in guerra contro la Siria

Write comment (1 Comment)

 

ProfileCrisi siriana, settembre 2015 - I Siriani che giungono in Europa, tanti, raffinati, colti, diplomati e laureati, molti dei quali cristiani, puntano il dito sui veri criminali, sui veri assassini e distruttori del loro paese. E sono, senza dubbio, i gruppi jihadisti guidati da Al Nusra, Daech, sostenuti da Ankara e Riyadh (nella foto, pulman carichi di rifugiati siriani in Austria)

Leggi tutto: I veri responsabili dei massacri in Siria

Write comment (2 Comments)

 

ProfileCrisi siriana, agosto 2015 - I bombardamenti dell’aviazione turca, cominciati il 25 luglio contro postazioni dello Stato Islamico (IS) e del PKK, il movimento separatista curdo di ispirazione marxista-leninista, costituiscono un reale cambiamento su scala regionale

Leggi tutto: Turchia, Siria, Iraq: le linee mobili

Write comment (0 Comments)

 

ProfileCrisi siriana, agosto 2015 - A prima vista gli attacchi aerei turchi in Siria, cominciati la scorsa settimana contro lo Stato Islamico (IS), sembrano indicativi di un mutamento di posizione di Ankara nei confronti del gruppo terrorista... (nella foto, Recep Erdogan)

Leggi tutto: Il patto del diavolo di Obama col turco Erdogan

Write comment (0 Comments)

Crisi siriana, giugno 2015 - La guerra contro il terrorismo si contorce in contraddizioni sempre più grottesche. Lunedì, il processo a Londra di uno svedese, accusato di atti di terrorismo in Siria, si è interrotto quando è diventato chiaro che i servizi di informazione britannici avevano armato gli stessi gruppi ribelli nei quali l’imputato aveva militato

Leggi tutto: La verità emerge

Write comment (0 Comments)
Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2020