Analisi e Interventi

 

arton145002-370x232.jpgL’attento Voltarienet.org ci fa notare il sottile tentativo fatto da "Le Monde" di giustificare una guerra americana in Iran

 

Secondo il Quotidiano francese "Le Monde", l’Iran avrebbe già attaccato gli Stati Uniti.

Dando uno sguardo a "Le Monde" del 28 gennaio 2007 si legge: “Iraq, Afghanistan: Gli Stati Uniti cercano di contrattaccare” Se ne deduce che l’Iraq e l’Afghanistan siano due province americane sotto attacco.
L’attacco sarebbe stato sferrato da 150 iraniani, agenti segreti, contro 130.000 soldati e 45.000 mercenari. Uno scenario degno di "300", l'ultimo film di Hollywood sulla battaglia delle Termopili.

 

Noi speriamo che si sia trattato solo di un errore d'ingenuità della redazione di "Le Monde"

Write comment (0 Comments)

Wiesenthal Center criticato aspramente per le accuse rivolte ad un museo irlandese di custodire refurtiva nazista
Dopo la condanna per la diffamazione nei confronti del Comitato di Beneficenza e soccorso ai Palestinesi e dopo le invenzioni sul presunto antisemitismo di Hugo Chavez, scoperta un'altra bufala del centro Wiesenthal, che questa volta ha accusato gli anziani fondatori di un  museo irlandese di avere acquistato illegalmente opere d'arte appartenute ad ebrei. Ma il tribunale li ha prosciolti e l'esperta d'arte Lynn Nicholas ha chiarito in modo definitivo che gli eredi del cacciatore di nazisti hanno un'altra volta lanciato accuse senza fondamento.

Leggi tutto: Bufala del Centro Wiesenthal

Write comment (0 Comments)
La struttura di potere del sistema imperiale può meglio essere compresa attraverso una classificazione delle nazioni secondo la loro organizzazione politica, economica, diplomatica e militare.
Un'analisi di James Petras Write comment (0 Comments)
 

061227_money-talks-image.jpgCina: la liberalizzazione rischiosa e ad alta crescita è l’unica alternativa?

 

Negli ultimi anni la Cina ha accelerato la sua corsa per il raggiungimento dello status di superpotenza economica nel panorama mondiale. Mentre l’economia cinese si globalizza, gli importanti cambiamenti avvenuti nei suoi mercati finanziari hanno, da un lato, aperto nuove opportunità di espansione all’estero ma, dall’altro, hanno esposto il Paese ad un rischio sempre più elevato di crisi finanziarie.

Leggi tutto: Cina e liberalizzazione

Write comment (0 Comments)

Grande Crisi finanziaria oppure obbligazioni  che non valgono più nulla?
Un'analisi approfondita e anticonformista del sociologo James Petras. La crisi finanziaria non è ancora arrivata, ma è dietro l'angolo.

Leggi tutto: Grande crisi finanziaria?

Write comment (2 Comments)
Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2019