Marocco –  Condannati a tre anni di prigione per una caricatura del cugino del re


Bakchich.info


Di Catherine Graciet


Il caricaturista Khalid Gueddar è stato condannato in Marocco a tre anni di prigione con pena sospesa e 270.000 euro di ammenda. Lo stesso per il direttore Taoufik Bouachrine. Il loro crimine? Un disegno del principe Moulay Ismail



Disegnare un membro della famiglia reale costa assai caro in Marocco. Khalid Gueddar aveva recentemente pubblicato nel quotidiano Akhbar Al Youm un disegno del cugino del re, il principe Moulay Ismail, sullo sfondo della bandiera nazionale. Risultato: Khalid dovrà pagare 3 milioni di dirham per danni e interessi a sua altezza (circa 270.000 euro) in solido col direttore del giornale, Taoufik Bouachrine. I due sono stati inoltre condannati a tre anni di prigione, con pena sospesa.
Ecco il triste risultato del processo per “mancanza del dovuto rispetto alla famiglia reale” che è stato celebrato questo 30 ottobre a Casablanca. Se Khalid e Taoufik hanno evitato la prigione ferma, la loro pena resta comunque assai pesante. Troppo pesante per un disegno. D’altronde poco più tardi nella serata, essi sono stati condannati anche ad un anno di prigione con pena sospesa ed a 100.000 dirham di ammenda  (circa 9.000 euro) per “oltraggio alla bandiera”. Sempre a causa dello stesso disegno.
La Corte ha infine deciso la “chiusura definitiva” dei locali del giornale. Non si tratta tuttavia della chiusura del giornale propriamente detto, ha precisato Taoufik Bouachrine all’AFP. I due hanno già annunciato che proporranno appello contro tutte le sentenze. Bakchich continua naturalmente a sostenerli.   




Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2020